Con le tue labbra senza dirlo - di e con Paolo Faroni
“Con fervida vena ironica, Paolo Faroni tratteggia la vita di un uomo che combatte con la vita, strappando sorrisi e risate sui nostri incubi e desideri.”

Con le tue labbra senza dirlo è la dichiarazione poetica di un attore che disegna una galleria di maschere, che gioca intelligentemente con i cliché e con le figure che chiunque abbia calcato le tavole di un palcoscenico o le sale di un’accademia ha incontrato (dall’insegnante disinteressato pronto a sottoporre all’ignaro studente domande delle quali ignora la risposta, all’amico attore sperimentale purchessia, che tuttavia vive raccontando favole ai bambini). La carrellata di maschere spinge ad una riflessione tutt’altro che fatua. La donna vagheggiata fin dall’inizio non è soltanto un desiderio d’amore. È piuttosto la ricerca di un fine che non c’è, una tensione destinata a rimanere utopia, a meno che non si scelga una strada che opera per sottrazione e ci permetta di rispondere a una voce che invita: «se tu vuoi, possiamo amarci, con le tue labbra, senza dirlo».
Condannato dal suo insegnante di italiano delle medie per aver disegnato durante un test di psicologia un buco in un albero, un uomo sfugge al suo destino grazie a un nonno muto che lo indirizza alla poesia e alla ricerca di un amore che sfugga alla banale simbologia freudiana. Da una condanna a un’altra, l’uomo disegnerà per dieci anni una donna senza sapere chi sia. Un lunedì di novembre, quello che dovrebbe essere un giorno di lavoro come tanti altri, si trasforma in un viaggio allucinato in cui la donna del disegno fa capolino nella vita dell’ uomo. Prima nell’atrio del palazzo, poi in treno, complice un delirante sogno in cui coppie da tutte le nazioni del mondo vogliono condividere con lui la longevità della loro felice relazione. Solo grazie all’aiuto di Vinnie, amico gay e attore di teatro per bambini, l’uomo incontrerà la donna…

Paolo Faroni
Formatosi alla Scuola D’arte Drammatica Paolo Grassi, lavora con Serena Sinigallia, Sergio Fantoni e soprattutto con Paolo Rossi dal 2007 al 2012. Pubblica nel 2005 il monologo Con le tue labbra senza dirlo. Nel 2009 fonda con Massimo Canepa la compagnia Blusclint. La compagnia vince il concorso RIgenerazione 2010 con il monologo Woof! Un melòpunk - conquistando al Fringe Festival di Edimburgo nel 2011 quattro stelle su cinque sulla prestigiosa London Theatre guide – e ottiene due volte il sostegno dalla Regione Piemonte per gli spettacoli Riccardo3 e Hamlets. Sempre con Woof!, registra il tutto esaurito alla prima edizione del Fringe Festival di Torino nel 2013. Con lo spettacolo comico Grasse risate, lacrime magre! va in scena per due anni di seguito al nel prestigioso Teatro Elfo Puccini di Milano. È attore per Roberto Rustioni nello spettacolo Donne che sognarono cavalli di Daniel Veronese, prodotto dal Teatro Stabile di Sardegna, in tournee nella primavera del 2017 e per Macbeth Will Never Die di Pierpaolo Sepe.

+ Altre informazioni
Quando EVENTO TRASCORSO
4 novembre 2018
   
Dove Teatro Der Mast
Via Giosuè Carducci, 17/E - Brescia

+ indicazioni stradali
   
Contaminazioni
Contaminazioni
Eventi in programma
Tesseramento
Corsi di teatro
Cosa abbiamo fatto
Contatta l'associazione
Contaminazioni Associazione Culturale
© Contaminazioni 2018